granuloma laringeo, una storia

Wednesday, March 09, 2005

Granuloma, la storia

Maggio 2004
Intervento per rimuovere il granuloma alla laringe
biopsia del granuloma con esito negativo

Ottobre
Avverto un fastidio in gola con presenza mucosa che si protrarrà x molte settimane con tosse
Primo controllo a vista: non c'è nulla, esclusione della recidiva e cura con aerosol
Cura: [Aerosol con PUMAXAN 0,5mg e SOBREPIN 1 volta al dì x 15 gg FLANTADIN mg 6 x 4gg]
Seconda visita, questa volta con laringiscopio: oh!! si è rifatto vivo! il granuloma sentiva la mia mancanza
cause e cure non sono pane x il primario, TAC collo e un nuovo intervento x tagliare ( tutti i laringoiatri del globo terrestre sono convinti e scrivono che
l'intervento chirurgico porta ad continui insuccessi x via dellecontinue recidive);
gli chiedo con il mio fil di voce se si può prendere in considerazione
l'intervento al laser; lui lo esclude e vedendomi titubante x la Tac collo
mi dice che "con queste cose può venire anche il cancro"
stretta di mano, stammi bene, primario........

Novembre

Altro medico; visita da professore universitario, esclude intervento e TAC
(se alla biopsia è benigno non vi è motivo)
cura: farmaco anti reflusso gastroesofageo + terapia logopedica x rimuovere con esercizi vocali il granuloma.

Dicembre
La voce migliora lentamente; al nuovo controllo il granuloma mantiene le stesse dimensioni, ho ancora molto muco, tosse e orecchie otturate, soprattutto il ds, continuo con il farmaco antireflusso, mi si prescive angento proteinato x orecchie.
In rete ho trovato documentazione sulla tecnica Arnoux-Sindt, faccio qualche minuto di questa tecnica che pare avere il 98% di successo senza recidiva.
Sono ancora più convinto che la faringe infiammata ostruendo la tuba di Eustachio
( canale di comunicazione tra il nasofaringe e l’orecchio medio) sia effetto del
reflusso.

Gannaio 2005

La voce continua gradualmente a migliorare
Febbraio
Sospendo il farmaco, tentando la via del "non lo prendo tanto sono guarito"
il 22 febbraio come x knock-out improvviso la voce è al tappeto;
ripiglio subito farmaco antireflusso.

Marzo
All'improvviso, non so x quale motivo mi sono ritornate nella mente alcune parole
del medico che ha condotto la biopsia nel maggio del 2004, si..... non è nulla di preoccupante è negativo, l'importante
è che sia benigno, evidentemente una formazione batterica causa il granuloma alla corda..... uhmm batterio!!??
faccio un giro in rete.... le forme batteriche si conbattono e vincono con degli antibiotici; tento la strada dapprima indagando su quello che pare essere il + potente in natura: Argento coloidale.
La mia scelta va però ad un altro di + facile reperibilità e con simili risultati: Estratto di semi di pompelmo, potente germicida,
antibatterico quindi antibiotico naturale, meglio.....
7 marzo, nizio gocce diluite di semi:
8 marzo mi dicono che ho la voce migliorata; rispondondo se per caso chi mi sente ha le orecchie in stato di grazia (scaramanzia),
ma, confermano che la voce è migliorata un po.... 24 ore dopo aver preso delle banalissime goccie di semi di pompelmo??!!
Mah, o forse perchè ho ripreso da 2 settimane l'antireflusso...boooohh

9 Marzo
Controllo laringe.
Leggermente ingrossata ma tutta peduncolante la parte più grande.
Mi vengono prescritti cortisone e aerosol che non intendo assumere;
continuo con antireflusso (esomeprazolo 20)ed esercizi logopedici
10 marzo, la voce è buona, non era così da fine dicembre - febbraio
Faccio anche un controllo batterico a quello che con gli esercizi vocali ne
esce fuori, da un frammento espulso nulla di batteriologicamente importante.

Aprile OK

10 maggio

E trascorso un anno, parlo, e se il Milan me lo consente, urlo un po :)
Si!

Settembre
tutta l'estate trascorsa senza problemi, senza esomeprazolo :)

25 Settembre - Ottobre
Ho temuto il peggio. Terza apparizione del calo voce, ma questa volta,
ho raggiunto in circa un mese lo schiarimento della voce con la sola
tecnica personale tratta dalla logopedista francese Arnoux-Sindt.

Novembre
Se la prima volta è stato necessario l'intervento, la seconda, driblando
il nuovo intervento, cambio medico e taglio al massimo l'utilizzo dei farmaci;
(in effetti l'anti reflusso è campo del gastroenterologo) e quindi, la terza,
ritorna senza nulla, solo il fiato per espellere quei minuscoli pezzetti gelatinosi
che intaccano le mie corde vocali.